Octagona Srl/Notizie di Internazionalizzazione/Aprire una società negli Stati Uniti: cosa devi sapere
Aprire una società negli Stati Uniti: cosa devi sapere

Aprire una società negli Stati Uniti: cosa devi sapere

Aprire una società negli Stati Uniti rappresenta un’opportunità allettante per molte imprese italiane. 

Questo è evidente se si considera la vasta popolazione di oltre 333 milioni di persone e un PIL annuale di 25.4 miliardi di dollari (dati 2022 della World Bank) che offre l’accesso ad uno dei più grandi mercati di consumatori al mondo.

Avere una filiale nel paese permette di facilitare i rapporti commerciali con le imprese locali, poiché queste spesso preferiscono interagire con aziende soggette alla giurisdizione americana.

In questo articolo esamineremo i passaggi necessari per aprire una società negli Stati Uniti, e i requisiti necessari per farlo.

Aprire una società negli Stati Uniti

Aprire un società negli Stati Uniti, quale forma giuridica scegliere?

In genere, l’apertura di una filiale negli Stati Uniti non implica procedure complesse o una normativa eccessivamente restrittiva, grazie a una burocrazia efficiente. Tuttavia, per un’azienda che desidera vendere negli Stati Uniti, è fondamentale valutare attentamente il tipo di società da costituire, considerando una serie di fattori chiave. 

Innanzitutto, chiariamo su cosa non sia necessario per avviare un’impresa negli Stati Uniti, rispondendo a una domanda comune che riceviamo dai nostri clienti:

  • avere un visto
  • essere residenti negli Stati Uniti
  • la costituzione di un consiglio di amministrazione
  • avere un amministratore o socio americano
  • versare un minimo obbligatorio di capitale

 

Il tipo di società da adottare dipende invece da fattori quali:

  • la previsione di assumere dei dipendenti
  • tassazione dei profitti tramite la società piuttosto che individualmente
  • l’assunzione di responsabilità e rischi per eventuali debiti
  • la scelta di intraprendere l’attività di business insieme ad un partner commerciale

 

I modelli societari più diffusi negli Stati Uniti sono tre, li presentiamo illustrando le loro caratteristiche principali.

Sole Proprietorship

La Sole Proprietorship rappresenta un tipo di attività di proprietà esclusiva di un individuo, come ad esempio un libero professionista o un piccolo commerciante. 

Si tratta di un modello societario assai diffuso nel panorama imprenditoriale americano grazie alla sua semplicità di avvio, poiché non richiede la presenza di dipendenti e comporta una burocrazia minima. 

Tuttavia, è importante notare che, a seconda del settore di attività e della posizione professionale, potrebbero essere necessari permessi commerciali locali, in conformità con le leggi dello Stato di residenza.

Corporation

Una Corporation rappresenta un’entità aziendale distinta e indipendente, costituita da più azionisti, i quali detengono quote della società. Questo tipo di struttura offre diversi vantaggi, tra cui la separazione legale tra l’azienda e i suoi proprietari, limitando così la responsabilità personale degli azionisti. 

Aprire una società negli Stati Uniti, optando per il modello della Corporation, significa adottare una forma aziendale che è anch’esso ampiamente utilizzata nel paese, grazie alla stabilità e alla flessibilità che offre alle imprese. 

La forma più comune di Corporation è la “C-Corporation“, che permette di detrarre le tasse in modo simile ad un singolo. 

I profitti di una C-Corporation sono però soggetti a una doppia tassazione, in quanto vengono tassati sia a livello aziendale che personale. Infine, una C-Corporation è soggetta a regolamentazioni specifiche e deve presentare report finanziari regolari alla Securities and Exchange Commission (SEC).

Limited Liability Company (LLC)

Una Limited Liability Company (LLC) è una forma di società anch’essa molto diffusa negli USA, in cui i proprietari sono chiamati soci anziché azionisti. Questo modello societario è particolarmente popolare per le sue caratteristiche fiscali vantaggiose.

Le LLC infatti godono di un trattamento fiscale preferenziale: a differenza delle Corporation, le LLC non sono tassate come entità separate. 

I profitti e le perdite vengono trasferiti direttamente ai membri della società, i quali li riportano nella propria dichiarazione dei redditi personale, potendo beneficiare di deduzioni fiscali per il singolo.  

Inoltre, le LLC offrono una responsabilità limitata ai propri membri, proteggendo il loro patrimonio personale da eventuali debiti o azioni legali della società..

Si deve poi ricordare che, negli Stati Uniti, le società sono tenute a pagare una tassa sugli utili, attualmente fissata al 21% dopo essere stata ridotta dal 35% nel 2017 attraverso il Tax Cuts and Jobs Act. Ciò significa che non ci sono costi fissi associati all’avvio di una attività in America, ma le tasse sono calcolate in base agli utili generati dall’impresa. 

Aprire una filiare negli USA

 

Come registrare una società negli Stati Uniti

Ecco quali sono i passaggi principali per aprire una società negli Stati Uniti nel 2024, prendendo come esempio il tipo più comune di azienda, ovvero una Corporation:

  • Scegliere lo Stato nel quale costituire il soggetto giuridico, nonché l’indirizzo legale e postale; 
  • Scegliere il nome: verificare la disponibilità del nome della corporation presso lo stato prescelto e assicurarsi che sia unico e conforme ai requisiti statali;
  • Designare un agente registrato: individuare un agente registrato che possa ricevere comunicazioni legali e ufficiali a nome della corporation;
  • Presentare i documenti di incorporazione: deposita i documenti di incorporazione presso l’ufficio del segretario di stato dello stato in cui si desidera costituire la corporation. Questo di solito comporta il pagamento di una tassa di registrazione;
  • Ottenere un EIN: Richiedere un Numero di Identificazione del Datore di Lavoro (EIN) presso l’Internal Revenue Service (IRS) per scopi fiscali e di identificazione aziendale;
  • Aprire un conto bancario aziendale separato per la corporation per gestire le transazioni finanziarie aziendali;
  • Soddisfare i requisiti fiscali: assicurarsi di comprendere e rispettare tutte le leggi fiscali federali e statali pertinenti per le corporation, incluso il pagamento delle tasse sul reddito;
  • Ottenere le licenze e le autorizzazioni necessarie: assicurarsi di ottenere tutte le licenze e le autorizzazioni necessarie per operare legalmente nel settore specifico in cui opera la corporation.

 

Octagona si propone come tuo partner ideale, offrendoti un supporto completo in ogni fase di questo percorso. Grazie alla nostra vasta esperienza e competenza nell’export, insieme alla nostra presenza consolidata negli Stati Uniti, ci impegniamo ad accompagnarti attraverso ogni passaggio, garantendo piena conformità normativa e semplificazione delle procedure.

CONDIVIDI ARTICOLO

Se vuoi approfondire il contenuto di questo articolo

ARTICOLI RECENTI

Esportare negli Usa: focus sulle forme giuridiche

Esportare negli Usa: focus sulle forme giuridiche

Costituire una società negli Stati Uniti è spesso la scelta ideale, se non necessaria, per le aziende che desiderano esportare...
Bando Digital Export 2024-2025 Emilia Romagna – Unioncamere

Bando Digital Export 2024-2025 Emilia Romagna – Unioncamere

Il 2 settembre 2024 verrà aperto da Unioncamere Emilia Romagna e dalla Regione Emilia Romagna il Bando Digital Export 2024-2025;...
Esportare in Canada, condizioni e prospettive

Esportare in Canada, condizioni e prospettive

Esportare in Canada offre un'opportunità significativa per le imprese italiane, grazie alla storica apertura del paese al commercio internazionale e...

Form di
contatto

Sei interessato al nostro servizio?
Compila il form o contattaci al numero
+39 059 9770184