Octagona Srl/News/Barista inizia a servire vino nei propri locali

Barista inizia a servire vino nei propri locali

Dopo svariati accordi e dopo aver ottenuto la licenza per la vendita di alcolici, in alcuni coffee shop della catena Barista Lavazza è già possibile consumare un bicchiere di vino.

Per raggiungere questo obiettivo, nel settembre 2009 Barista ha formalizzato un accordo con Sula Vineyards (uno dei principali produttori indiani di vino) e con Fosters per la fornitura, rispettivamente, di vino e birra nei propri punti di ristoro. L’azienda sta sperimentando anche la fornitura di liquori quali whisky, crema al whisky, rum e vodka: una tazzina di caffè corretto costa fra le 199 e le 299 rupie (2,88-4,33 euro).

CONDIVIDI ARTICOLO

Se vuoi approfondire il contenuto di questo articolo

ARTICOLI RECENTI

Digital Export: quali sono i marketplace più diffusi?

Digital Export: quali sono i marketplace più diffusi?

Alla scoperta dei marketplace più diffusi per implementare la migliore strategia export della tua impresa

Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?

Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?

Perché internazionalizzare la propria impresa deve essere una scelta consapevole e pianificata e non frutto del caso.

Digital Export Manager (DEM): l’internazionalizzazione in un contesto digitale

Digital Export Manager (DEM): l’internazionalizzazione in un contesto digitale

Chi è e cosa fa il Digital Export Manager (DEM): perché è una figura fondamentale per l'export della tua impresa.

Form di
contatto

Sei interessato al nostro servizio?
Compila il form o contattaci al numero
+39 059 9770184