Octagona Srl/News/India: Delhi pronta ad attrarre IDE nel multi-brand retail

India: Delhi pronta ad attrarre IDE nel multi-brand retail

Dopo la recente riforma, Delhi diventerà la principale città in India in grado di attrarre IDE nel multi brand retail. Proprio al fine di incentivare l’attrazione di Investimenti Diretti Esteri nel mercato retail, il Governo cittadino ha iniziato il processo di semplificazione di alcune norme ed ha annunciato che verranno predisposti degli emendamenti all’Agricultural Produce Marketing Committee (APMC) Act, permettendo così una connessione diretta tra gli acquirenti finali e i produttori.

“Ci siamo consultati con varie parti interessate in merito alla questione’’ ha detto il ministro del Public Works Department, Rai Kumar Chauhan, dopo un incontro con i rappresentati dei maggiori mandis (i grandi mercati ortofrutticoli all’ingrosso), il funzionamento di alcuni dei quali avviene sotto il suo controllo.

Attualmente, i produttori non possono vendere i loro prodotti direttamente ai venditori al dettaglio, in quanto lo scambio deve passare attraverso i cosiddetti mandis. Sheila Dikshit, presidente dell’Agricultural Produce Marketing Committee, ha approvato con decisione la decisione che consentirà l’accesso di IDE nel multi-brand retail, e la settimana scorsa ha detto che la riforma sarà attuata nella città di Delhi entro il prossimo anno fiscale.

Alcuni funzionari governativi hanno affermato che il Governo dovrà apportare modifiche alla legge APMC per rompere il monopolio dei commercianti all’ingrosso in modo che i rivenditori possano acquistare direttamente i prodotti dagli agricoltori. Così come per la politica di Investimenti Diretti Esteri approvata dal Consiglio dei Ministri, l’autorità finale per la concessione della licenza commerciale resta di competenza degli Stati sotto i loro rispettivi Shops and Establishment Acts.

Per rompere il monopolio del mandi Azadpur, considerato una dei più grandi mercati all’ingrosso di frutta e verdura in Asia, il Governo sta inoltre considerando la possibilità di mettere in commercio la produzione che avviene nei campi di proprietà privata. Alcune fonti sostengono che il Governo stia pensando di costruire un mercato all’ingrosso nell’area di Tikri Khud, situata nella parte Occidentale di Delhi, dove ci sono all’incirca 72acri di terra; inoltre, pare che il Governo potrebbe addirittura consentire ai rivenditori stranieri di inserire dei negozi nell’area.

Gli Stati fino ad ora a favore della recente riforma sono Maharashtra, Delhi, Jammu & Kashmir, Haryana, Rajasthan, Uttarakhand, Andhra Pradesh e Assam. Proprio in questi Stati vi sono ben 19 città (tra cui Delhi, Mumbai, Pune, Nagpur, Jaipur, Hyderabad, Vijaywada, Srinagar e Guwahati) con più di un milione di abitanti e in base alla nuova legge sugli IDE, i retailer avranno la possibilità di aprire negozi soltanto nelle città con una popolazione superiore al milione di abitanti.

CONDIVIDI ARTICOLO

Se vuoi approfondire il contenuto di questo articolo

ARTICOLI RECENTI

Esportare con un click: quali strumenti digitali utilizzare?

Quali strumenti digitali può usare la tua impresa per esportare in modo davvero efficace? Scoprili in questo articolo dedicato.

Perché dovresti esportare in India?

Perché esportare in India? In questo articolo vediamo tutte le straordinarie opportunità di profitto che il Paese offre alle imprese italiane

Perché dovresti esportare negli USA?

In questo articolo scopriamo perché dovresti esportare negli USA, da sempre la frontiera della tecnologia e dell'innovazione.

Form di
contatto

Sei interessato al nostro servizio?
Compila il form o contattaci al numero
+39 059 9770184