Octagona Srl/News/Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?
Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?

Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?

 

Cosa deve fare un’azienda che si intende internazionalizzare?

 

La domanda non è banale perché troppo spesso l’internazionalizzazione d’impresa viene confusa con l’export: non si tratta semplicemente di cercare opportunità di vendita all’estero.

Questa idea poteva andare bene fino a 15 o 20 anni fa, in un’epoca in cui per espandere la propria impresa all’estero bastava armarsi di catalogo, valigia e buona volontà.

Di fatto oggi i mercati sono cambiati profondamente, e continuano a farlo in modo molto veloce: la comparsa di Paesi produttori a basso costo, l’arrivo di strumenti sempre più digitali e le crisi economiche e finanziarie degli ultimi anni hanno finito per rivoluzionare il modello di internazionalizzazione d’impresa.

Da diverso tempo Octagona sostiene che internazionalizzare un’impresa richiede ora una scelta strategica specifica, che sia il più possibile slegata da opportunità di vendita occasionali e non costanti.

Di fatto l’internazionalizzazione richiede una preparazione, un’idea concreta, una necessaria apertura mentale al cambiamento, un procedere per step successivi e non un semplice “proviamo e vediamo”.

Internazionalizzare la propria impresa deve essere una scelta ponderata e non una necessità. Non deve essere una via di fuga da percorrere quando la situazione sul mercato nazionale è incerta

Il motivo è presto detto: è vero che nei mercati internazionali si possono trovare delle opportunità, però è un dato di fatto che l’impresa che si affaccia ad essi senza l’adeguata preparazione rischia di non essere in grado di poterle cogliere.

Ogni imprenditore sa bene quanto è importante porsi delle domande prima di agire: è l’essenza della pianificazione strategica. Ecco perché porsi le domande giuste è l’elemento che fa la differenza nella crescita internazionale della tua impresa.

 

Nell’approfondimento di questa settimana ne abbiamo selezionate alcune che devi assolutamente porti se vuoi espandere la tua impresa all’estero. Se saprai rispondere affermativamente a molte di queste, allora saprai che la tua azienda è pronta già ora per iniziare un percorso di espansione all’estero.

 

10 domande strategiche che devi porti prima di partire

 

– Su quali Paesi è meglio indirizzarsi? Perché, e come li hai scelti?

Quali e quanti prodotti ha senso proporre nei mercati target? In cosa si differenziano rispetto alla concorrenza?

– Hai una capacità produttiva in grado di rispondere senza ulteriori importanti investimenti ad eventuali richieste dall’estero?

– Hai già individuato il modello logistico più efficace valutando pro e contro delle diverse opzioni?

– Sai gestire le problematiche relative ad eventuali barriere doganali e certificazioni richieste?

– Sai come gestire un pagamento internazionale?

– Hai una documentazione di vendita e una versione del sito web in inglese e/o in lingua locale?

– Hai un Company Profile (brochure, depliant digitali) in grado di spiegare in dettaglio il valore aggiunto della tua azienda e dei tuoi prodotti?

– Hai svolto un’analisi delle abitudini di acquisto e dei maggiori sistemi di pagamento utilizzati nei Paesi target?

– Hai già un sistema per gestire tutti i nuovi clienti che entreranno in contatto con la tua azienda?

 

Ce ne sarebbero poi molte altre: quale target fornire? Come raggiungere il target (agenti, distributori, esportazione diretta)?

Le domande sono tante, ma quelle che abbiamo riportato sono sufficienti per comprendere se la tua azienda è pronta per un percorso di espansione all’estero.

Perché è impossibile fare internazionalizzazione se non si hanno idee e risposte chiare, se non si capisce che non si può improvvisare, se non si ha una chiara strategia di ciò che si vuole fare.

 

Conclusioni

 

Trovare clienti all’estero non è dunque una strategia: è un obiettivo, che deve essere raggiunto attraverso una strategia.

In questo articolo abbiamo visto come sia importante prepararsi per un corretto percorso per internazionalizzare la tua impresa, in modo consapevole e sostenibile sul lungo periodo.

Se rispondendo alle domande precedenti ti sei accorto che la tua impresa non è pienamente preparata, Octagona può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di crescita di fatturati e profitti: contattaci e raccontaci il tuo progetto di internazionalizzazione cliccando qui sotto.

 

LEGGI ANCHE:

Export Made in Italy da record

Il successo delle imprese italiane in India

CONDIVIDI ARTICOLO

Se vuoi approfondire il contenuto di questo articolo

ARTICOLI RECENTI

Digital Export: quali sono i marketplace più diffusi?

Digital Export: quali sono i marketplace più diffusi?

Alla scoperta dei marketplace più diffusi per implementare la migliore strategia export della tua impresa

Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?

Internazionalizzare il proprio business all’estero: scelta strategica od opportunità?

Perché internazionalizzare la propria impresa deve essere una scelta consapevole e pianificata e non frutto del caso.

Digital Export Manager (DEM): l’internazionalizzazione in un contesto digitale

Digital Export Manager (DEM): l’internazionalizzazione in un contesto digitale

Chi è e cosa fa il Digital Export Manager (DEM): perché è una figura fondamentale per l'export della tua impresa.

Form di
contatto

Sei interessato al nostro servizio?
Compila il form o contattaci al numero
+39 059 9770184